A quanti mesi perdono i denti i gatti

A quanti mesi perdono i denti i gatti

Scritto da TuttoCuccioli

03/08/2020

A quanti mesi perdono i denti i gatti, e altre curiosità sui loro denti.

I denti per i gatti sono importantissimi. Servono a diversi scopi: la prensione (afferrare e trattenere cibo), la masticazione (masticare cibo) e come armi per uccidere prede e mordere i veterinari. In questo breve articolo troverai tutto quello che devi sapere sui denti del tuo gatto.

1. I denti del gatto quando è un cucciolo

I gattini nascono senza denti. A 1-2 settimane di età, i denti decidui (meglio noti come “denti da latte”) eruttano attraverso le gengive.

Entro 6 settimane di età, tutti i 26 denti del cucciolo sono presenti. A 4-5 mesi di età, i denti iniziano a cadere. Entro 6 mesi di età, tutti i 30 denti adulti sono completamente eruttati. Questi denti includono 12 piccoli incisivi davanti, quattro “zanne” (denti canini superiori e inferiori), 10 pre-molari e 4 molari.

2. Posizione dei denti dei gatti

Ogni dente si trova in un incavo nell’osso della mascella superiore (mascella) o mascella inferiore (mandibola).

3. Fissaggio

Il dente è tenuto saldamente in posizione dal legamento parodontale, che attacca il dente alle gengive.

4. Parte visibile e non visibile dei denti del gatto

La parte visibile del dente è la corona. Sotto le gengive è dove si trovano le radici. Il punto in cui la corona e la radice si incontrano è chiamato collo del dente.

5. I componenti dei denti del gatto

Ogni dente è costituito da tre parti: la cavità polpa, la dentina e lo smalto. La cavità polpa si trova al centro del dente. Qui si trovano i nervi e i vasi sanguigni.

Intorno alla polpa si trova la dentina, una sostanza dura e sensibile che protegge la polpa. Lo strato esterno è lo smalto, una sostanza molto dura e mineralizzata che ricopre la corona. Lo smalto non contiene nervi e quindi non è sensibile.

6. Segni di problemi dentali nei gatti

La malattia dentale è uno dei problemi più comuni riscontrati in medicina veterinaria. Può portare a alito cattivo, bava, perdita di denti, gengive sanguinanti e difficoltà a mangiare.

Se non trattate, le malattie dei denti e delle gengive non sono solo dolorose per il gatto, ma possono portare ad altri problemi orali o sistemici.

7. Comportamenti che segnalano problemi dentali nei gatti

Poiché i gatti sono riservati per natura, può essere difficile per il proprietario di un gatto sapere con certezza se un gatto ha dolore dentale o orale. A volte, si capisce se un gatto prova dolore da:

  • Se da colpi di zampa alla bocca.
  • Gira la testa da un lato quando mangia, per evitare di masticare sul lato che è doloroso o smette di mangiare.
  • Smette di mangiare cibo secco e mangia solo cibo umido. (Spesso lo confondiamo con l’essere “schizzinoso” quando in realtà vuole mangiare cibo secco, ma non può perché è diventato doloroso da sgranocchiare).

8. Malattia parodentale nei gatti

Il disturbo dentale più comune è la malattia parodontale, un’infiammazione dei tessuti che circondano i denti. La malattia parodontale è causata dalla placca che aderisce alla superficie del dente.

La placca provoca la gengivite, un’infiammazione delle gengive. Con il progredire della gengivite, le gengive e i tessuti ossei sottostanti vengono colpiti, e si sviluppa la malattia parodontale .

I gatti possono sviluppare gengive recedenti e perdita di osso che circonda i denti. Si può sviluppare un infezione dell’osso (osteomielite), come anche ascessi orali.

Queste condizioni sono dolorose. La placca alla fine diventa mineralizzata e si trasforma in tartaro (chiamato anche calcolo). Calcolo richiede rimozione meccanica, in anestesia generale, da parte del veterinario.

9. I gatti e il riassorbimento dentale

Il riassorbimento dei denti è un problema dentale comune nei gatti. Alcuni gatti sviluppano erosioni nei denti, soprattutto al collo del dente. Anche se è facile chiamarle “cavità”, non sono causate da enzimi batterici e decadimento, quindi non lo sono.

Piuttosto, sono il risultato del riassorbimento dei denti. Nelle prime fasi, la maggior parte dei gatti non sembrano preoccupati da questa condizione, ma come l’erosione progredisce nella polpa del dente, il dente diventa sensibile al calore, al freddo diventando doloroso.

Il riassorbimento dei denti viene di solito diagnosticato ispezionando visivamente la bocca durante la visita veterinaria. Spesso, le gengive si sovrappongono e coprono l’erosione, facendo apparire una parte del dente rossa. In molti casi, l’erosione è al di sotto delle gengive e può essere diagnosticata solo attraverso i raggi X dentali.

Poiché questi denti provocano dolore, il trattamento consigliato è l’estrazione dei denti colpiti. La causa esatta del riassorbimento dei denti rimane sfuggente, e attualmente non esiste un metodo provato per prevenirla.

10. Ascesso nei denti del gatto

Gli ascessi nella radice dei denti sono un altro problema dentale felino comune. Questa è un’infezione che coinvolge la radice del dente.

Se un dente è rotto o malato, i batteri possono entrare nella cavità della polpa al centro del dente e migrare verso la radice, dove possono causare un infezione.

Si sviluppa una tasca di pus nella radice del dente, causando dolore e disagio. Il volto del gatto può diventare gonfio in corrispondenza del dente infetto.

Come per tutti gli ascessi, il trattamento richiede il drenaggio del pus accumulato, che è meglio raggiunto attraverso l’estrazione del dente colpito. Una volta rimosso il dente, le gengive guariranno e la bocca non sarà più gonfia e dolorante.

La malattia dentale può causare grande angoscia al tuo gatto. Dei controlli veterinari regolari dovrebbero aiutare a rilevare problemi orali nelle loro fasi iniziali, quando sono più facili da trattare.

*Tuttocuccioli è affiliato con alcuni negozi per animali online. Questo significa che se decidi di comprare dei prodotti attraverso i nostri link, noi riceveremo una piccola commissione. Non ci sono sovrapprezzi per voi, ma quelle piccole somme ci consentono di mantenere il sito online. Inoltre, consigliamo solamente quei prodotti e servizi che anche noi useremmo.

Immagine di copertina: ©AlinaMaksimova | Thinkstock.

Su Bauzaar.it troverai oltre 3.000 prodotti per il tuo pet. Scopri il tuo nuovo negozio di quartiere
Su Bauzaar.it troverai oltre 3.000 prodotti per il tuo gatto. Scopri il tuo nuovo negozio di quartiere